Salta al contenuto

Articoli taggati ‘Pulce’

26
Feb

S. Colombano: consegna fondi raccolti

Per descrivere certe emozioni… bisogna viverle, per questo oggi scrivo in prima persona queste righe.
Quando creai il personaggio della Pulce scelsi questo piccolo insetto, perché consapevole di essere poca cosa nell’universo in cui mi stavo addentrando, consapevole che avrei fatto solo piccoli gesti con un unico intento però, quello di far riaffiorare le nostre radici, il nostro modo più vero di essere comunità. Oggi alle 10,30 nella sala Consiliare di S. Colombano, presenti il Sindaco e il Vice sindaco di S. Colombano, il Sindaco di Leivi e il Vice sindaco di Carasco, il comitato “Salviamo la Val Fontanabuona” rappresentato da Claudio Solari e dalla Presidente Marisa Bacicalupo, ha consegnato le buste degli aiuti da noi raccolti, 2501 Euro in totale, per alcune famiglie alluvionate della Valle. “Cerimonia”semplice, ma ricca di quel sentimento palpabile di attenzione reciproca che in molti abbiamo ormai soffocato. Son state le frasi di Sabina a sintetizzare il momento, le sue lacrime nel ringraziare “quasi stupita” che qualcuno della “costa” avesse pensato ad aiutare la Valle. Se da un lato mi son sentita felice che il piccolo aiuto dato, grazie al Circolo e a tutti coloro che hanno aderito, fosse giunto nelle mani giuste, dall’altro ho provato una grande tristezza nel costatare che ciò che dovrebbe essere normale è diventato “straordinario”. In quella sala mi hanno accolto con un mazzo di fiori a rappresentare il lavoro di chi in Valle coltiva ancora ed io, ai Sindaci presenti, ho consegnato una dei miei disegni ironici che voglio condividere con tutti voi per quel messaggio che ho voluto trasmettere dentro le piccole tre parole della Pulce < Insieme è meglio>. Grazie a tutti di questa bella pagina di Umano vivere e sentire che lascia spazio ancora alla speranza.
Pulce (Nadia Amalia Molinaris)

26.02.15 levantenews san colombano pulce

salviamo la filig

 

…..

26.02.15 aldebaran san colombano pulce

…..

26.02.15 telepace s. colombanoe s.colombano pulce

 

…..

 

23
Feb

Diamo “voce” a chi ci scrive: quando i “tagli” ci toccano da vicino

Il 22 febbraio abbiamo dato voce sulla pagina Facebook  della Pulce  https://www.facebook.com/pulcerompiballe/timeline  ad un’amica che si è rivolta a noi, il nostro appello ha raggiunto 11.188 persone ed è stato condiviso  180 volte… così che, anche la stampa ha dato risalto alla storia di Daniela. Certo di casi come il suo ce ne sono a centinaia, ma a noi ci sembrava giusto dare a Daniela almeno il giusto ascolto (poi giudicate voi)
Daniela Cento Di Rapallo:
<Mi spiace “rovinare” l’andamento gioioso dei link, che si pubblicano, ma IO Daniela Cento sono Incaxxata nera,ho in programma un’operazione per mettere degli stent hai reni, se no non posso continuare a fare la kemio che in questo momento è il mio SALVA VITA,.Era in programma per il 24 ora mi dicono che viene spostata a marzo o il 27 di febbraio,:direte pochi giorni non cambia nulla ,invece No,i miei marcatori aumentano e l’operazione mi serve,se no NIENTE terapia perché mi FOTTO I RENI. QUESTO PER FARVI CAPIRE CHE LA SANITA’ VIENE TAGLIATA,E CHI CI RIMETTE SIAMO NOI.ALLORA VOLETE FARE SEMPRE I CONIGLI O VOLETE REAGIRE? ABBIATE PAZIENZA MA VEDO CHE ALLA MAGGIOR PARTE NON INTERESSA FINCHE’ NON SI VIENE TOCCATI.> (per cortesia CONDIVIDETE il più possibile, Daniela la conosco personalmente, grazie Pulce)
…..

divieto a vivere pulce
…..dal Nuovo Levante
11034296_10152623757551227_8418680681938476625_n

 

19
Feb

Domenica in Libertà (per un giorno un’ isola …felice)

E’ nostra convinzione che uno dei più grandi difetti della nostra città sia sempre stato la poca comunicazione e coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni prese da parte delle amministrazioni è per questo che l’evento “DOMENICA in LIBERTA’”, che qui proponiamo, preannunciato già ai politici presenti durante la cena di compleanno della Pulce svoltasi il 12 febbraio scorso, si farà SOLAMENTE se ci sarà partecipazione.
A Rapallo, abitano persone che per 365 giorni all’anno, non possono aprire le finestre di casa, nè uscire sul balcone e dove i negozi devono tenere la porta chiusa. La nostra proposta, che portiamo avanti dal 2012, non solo darebbe respiro a tale zona, ma diventerebbe un evento per cittadini ed ospiti che vivrebbero una giornata respirando e passeggiando liberamente. Normalmente ci aspettiamo, e a volte pretendiamo, soluzioni risolutive che arrivino dall’alto, ma i cambiamenti veri, si ottengono a nostro avviso solo se anche il singolo è disposto a mutare abitudini e atteggiamento verso il problema che si vuol risolvere.
L’idea di pedonalizzazione, illustrata dalla tavola che si allega, è quella di organizzare non una giornata “punitiva” per automobilisti, ma una Domenica alternativa da trascorrere con la famiglia in serenità. A tal fine è indispensabile la partecipazione sia delle attività e che dei cittadini di tale zona per questo abbiamo già invitato ad un incontro i rappresentanti degli Albergatori, Ristoratori, Commercianti, Artigiani, Associazioni sportive, Comitati genitori, Comitati di quartiere e successivamente i responsabili Turismo dei Comuni di Rapallo, S. Margherita, Portofino, Zoagli e ATP.
La nostra idea è che per l’occasione i commercianti delle vie chiuse al traffico possano effettuare orario continuato, esponendo i loro articoli anche all’esterno e magari praticando uno speciale sconto “azzurro”, brevi sfilate o altro; ristoranti con tavolini in strada e menù a prezzo fisso allettante, i bar potrebbero organizzare aperitivi e/o merende per i bimbi sul marciapiede, Comitati genitori e di Quartiere potrebbero organizzare una caccia al tesoro coinvolgendo le attività della zona e, le associazioni sportive magari organizzare nello stesso giorno la manifestazione “cammina negli sport”. E chi ha altre idee le proponga Fissando la data sin dalla fine di febbraio, che si può già ipotizzare per la quarta domenica di maggio o i primi di giugno, si avrebbe il tempo di pubblicizzare la giornata avvisando anche con il dovuto preavviso che i pullman turistici quel giorno, transiteranno da Rapallo solo sino alle 9,30 e dalle 18,30 in poi. A lamentarci siam tanto bravi tutti, noi speriamo che ci si metta lo stesso impegno per organizzare insieme qualcosa di coraggioso e concreto. Abbiamo ottenuto assenso da parte politica ed individuato insieme al Dirigente della Polizia Municipale Valerio Patrone, l’area possibile da pedonalizzare, ora se tutti risponderanno come speriamo, ci riusciremo.
Direttivo Circolo della Pulce
P.S.:
Vie interessate:VIA DELLA LIBERTA’ (tutta, da ricambi Tassara angolo via Zignago)-VIA MAMELI (sino al ponte della ferrovia angolo Via Bolzano)
VIA ROMA-VIA TRIESTE-CORSO ITALIA-CORSO MATTEOTTI-VIA GIUSTINIANI-VIA SAN BENEDETTO-VIA LAMARMORA (piccolo tratto da via S. FILIPPO NERI a Via MAMELI)-VIA ZIGNAGO (da angolo Via Rossetti)-VIA BOCCOLERI (sino angolo Via Rossetti) come da tavola allegata
….

pianta isola felice

…..

dal Nuovo Levante

20.02.15 nuovo lev. domenica in libertà pulce

…..

20.02.15 secolo isola pedonale pulce

…..

19.02.15 levantenews domenica pulce

….

14
Nov

MACCE, uno di noi

Ciao Macce… e GRAZIE… grazie perchè oggi per il tuo ultimo saluto hai saputo radunare quella Rapallo che ricordavo da bambina, fatta di persone schive, ma unite e leali che sapevano dividere il pane, che sapevano gioire insieme nei giorni di festa e che composte, silenziose e con gli occhi lucidi, come se ad andarsene fosse uno di famiglia, han saputo anche oggi riunirsi per dirti ciao …

e in quel silenzio di una chiesa gremita son certa ognuno di noi ti ha visto avviarti con la tua bicicletta a salutare ancora una volta la Nostra Vergine Maria, prima di continuare fischiettando il tuo viaggio tra le nubi di un cielo azzurro. Pulce 14.11.12

copertina-macce-evento

ciao cara ANNA… son certa che ora, se tu ti volti, vedrai il tuo amato Macce… che ti sta venendo incontro con la sua bicicletta. E noi, se resteremo in silenzio sentiremo il vostro fischiettare insieme. Ma il dolore è grande anche per quel filo invisibile che ancora lega in cordata noi Rapallini, che ci fa gioire tutti insieme per i momenti di festa e soffrire, sempre tutti insieme, quando uno di noi se ne va. Solo una cosa mi consola sapere che per ognuno che ci lascia, il filo viene subito annodato da chi segue, in silenzio come noi siamo abituati, fino alla prossima volta, fino al prossimo nodo. Ai tuoi cari il mio abbraccio, ci mancherete tanto. Nadia (Pulce)

copertina-anna-macce